Il Calciomercato nell’era dei Social Network
15691
single,single-post,postid-15691,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
f28b1c62-23a2-430a-a132-c30390c71ad1

Il Calciomercato nell’era dei Social Network

L’estate si avvicina e con essa si apre una nuova sessione di calciomercato. News, rumors, tormentoni e cifre da capogiro sono gli elementi principali che rendono unico questo periodo dell’anno.

Fino agli anni ’90, gli affari che regolavano il trasferimento dei giocatori tra i vari club erano molto più semplici, più immediati e meno criptici. Le società avevano il pieno controllo delle operazioni, decidevano l’obiettivo di mercato, avviavano la negoziazione con il club che deteneva il giocatore ed una volta conclusa la trattativa annunciavano il nuovo arrivo.

Le regole del calciomercato oggi sono ben diverse. Con l’avvento del digitale e la rivoluzione dei social media, tutti hanno la possibilità di vivere le fasi di una negoziazione in prima persona e quasi in tempo reale. Diventa fondamentale per un club riuscire a gestire le informazioni ed a veicolare la comunicazione, attraverso vere e proprie strategie, su tali piattaforme digitali.

Questo perché i tifosi, oggi, hanno gli strumenti per poter esprimere la propria opinione, dare il proprio consenso ed esplicitare i propri dubbi e perplessità riguardo alle mosse che un club svolge durante tale periodo dell’anno.

 

Sempre più spesso assistiamo a colpi di mercato che paiono delle vere e proprie trovate di marketing, legati più all’immagine ed il seguito che un giocatore detiene sui vari social, rispetto al suo reale valore in campo.

I club stanno diventando sempre più bravi a spettacolarizzare l’annuncio di un nuovo acquisto, creando contenuti che generano interesse nel pubblico, postando immagini e video, a volte misteriosi, in grado di creare “hype” tra i diversi utenti. Un vero e proprio esempio in Italia, è stata la Roma durante l’estate 2017, realizzando contenuti unici ed altamente creativi per comunicare rispettivamente gli arrivi di Patrik Schick, Aleksandar Kolarov, Cengiz Ünder, Gregoire Defrel ed il rinnovo di Lorenzo Pellegrini.

 

Molto spesso, inoltre, sono i giocatori stessi che comunicano tramite le proprie pagine ufficiali ciò che riguarda il loro futuro, interagendo direttamente con i follower e scavalcando in alcune situazioni anche quelle che sono le direttive dei propri club. Diventa allora fondamentale, per una società calcistica, avere costantemente un occhio vigile ed attento sui contenuti pubblicati che li riguardano. Ciò, per non perdere reputazione e credibilità ed allo stesso tempo accrescendo la propria notorietà attraverso un’interazione attiva con la propria fanbase.

 

Il mercato è alle porte e già vediamo i primi club muoversi, postando sondaggi e proponendo temi per creare dibattito sui propri profili social. In tale modo, le società possono capire qual è il sentiment della propria community, cosa è piaciuto della stagione appena conclusa e quali potrebbero essere le mosse giuste per catturare l’attenzione mediatica.

Flavio Aulicino
aulicino@noisefeed.com