I Social hanno cambiato il calcio - Noisefeed
15545
single,single-post,postid-15545,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

I Social hanno cambiato il calcio

Il calcio è cambiato, questo è cosa nota. Non solo grandi cambiamenti tattici, di preparazione, di acquisti folli sul mercato…è cambiato soprattutto il modo di comunicare e di raccontare il calcio.

Prima la televisione ha cambiato le regole con le Pay TV che si garantiscono i diritti di campionati, coppe internazionali e campionati giovanili pagando cifre miliardarie. Oggi i media, soprattutto i Social Network, hanno velocizzato la comunicazione verso i fans offrendo contenuti unici e spesso gratuiti.

Questo permette di “sapere” tutto, di vedere anche aspetti privati dei propri idoli e di giudicare qualsiasi atteggiamento come se fossimo presenti anche noi.

Questo è il potere dei Social, i giocatori hanno iniziato a comunicare con i propri tifosi in modo diretto e senza filtro facendoli diventare veri e propri fan, i Club hanno aumentato il loro valore rompendo distanze e barriere con tifosi provenienti da tutto il mondo sfruttando grandi opportunità di visibilità e commerciali.

Oggi i Social Network sono certamente i media più influenti e diretti di qualsiasi altro media. Facebook, Twitter, Instagram, SnapChat, WeChat, YouTube non fa differenza. L’importante è che sia online e che generi valore!

Nicolò Cavallo
cavallo@noisefeed.it